I TWEET

RT @AdrianoChiodi: Glad to address the meeting of the Italian business community #AIIC 🇮🇹🇭🇷. Congrats and all the best of success to its ne…
RT @IICAmburgo: Ferrari: compie 30 anni la F40, auto simbolo di un'epoca Fu l'ultima Rossa ad avere la 'firma' del fondatore https://t.co/q
#Confindustria: “Prosegue l’espansione di #economia e #commercio mondiale. Italia ben ancorata alla ripresa” https://t.co/2wRsITVgOz

TRIBUNA ECONOMICA GOOGLE AMP

Tribuna Economica ha aderito al nuovo progetto tecnologico per editori, AMP di Google.

Dal 2 maggio, tutte le notizie pubblicate nell'edizione online di Tribuna Economica possono essere lette anche in Accelerated Mobile Pages.

Dal punto di vista storico la Repubblica Ceca e sempre appartenuta alla civiltà occidentale. Dopo la prima guerra mondiale la Cecoslovacchia “il Paese è diventato una vera democrazia europea ma la seconda guerra mondiale ha portato una divisione geo-politica dell’Europa e abbiamo perso per decenni la democrazia”.

“E’ stato affascinante”, agli inizi degli anni novanta, “osservare come questa situazione per noi innaturale è stata rapidamente corretta”. L’integrazione nell’Ue e nella Nato e stata la parte logica di questo processo. oggi “la Repubblica Ceca è considerata un membro stabile e rispettato a questi raggruppamenti che arricchisce, con i propri punti di vista, su come risolvere le questioni e le sfide che stiamo affrontando insieme nel mondo di oggi”.

 

(Intervista pubblicata nel numero cartaceo/digitale di Tribuna Economica del 30 maggio  2016; vai alla pubblicazione)

 

Ambasciatore Hubáčková, lei è al suo primo anno di mandato in Italia; quali sono le prime valutazioni e quali le aspettative/ prospettive per i prossimi anni?

Sicuramente un’intensificazione dei contatti bilaterali in tutta la loro ampiezza dopo un rallentamento dovuto alle rispettive elezioni del 2013. In questo senso mi ha fatto molto piacere la visita del Ministro Gentiloni a Praga lo scorso marzo durante la quale ha incontrato il Collega Ceco, il Ministro Zaorálek, ed e stato ricevuto dal Premier Sobotka.

Per una visita breve alla Ministro Pinotti e arrivato in Italia il Ministro della Difesa Stropnický.

si stanno riprendendo altresì i contatti parlamentari che sono parte importante delle relazioni reciproche più intensive.

Questo trend rispecchia il fatto che repubblica Ceca e Italia si rendono conto dell’importanza di una reciproca comunicazione e comprensione in un ambiente internazionale che e oggi molto complesso ed e soggetto a veloci

cambiamenti.

Le mie priorità comprendono altresì un intenso lavoro per un ulteriore sviluppo della nostra cooperazione economica. Lo scambio commerciale tra la Repubblica Ceca e l’Italia e in costante crescita negli ultimi anni.

Con un fatturato di 10,5 miliardi di euro nel 2015, l’Italia e diventata il nostro sesto partner più importante. L’Italia possiede investimenti di successo nel Paese sia nel settore finanziario che nel settore produttivo e in Italia si trovano diverse società ceche che in ottimi rapporti commerciali con il Paese che le ospita.

L’Italia rappresenta per noi un ponte verso il Mediterraneo, la repubblica Ceca può avere un ruolo analogo verso altri Paesi dell’Europa centrale e orientale.

Questa capacita della Repubblica Ceca e rafforzata dalla nostra attuale Presidenza del Gruppo Visegrad.

 

Investimenti Diretti Esteri da e verso la Repubblica Ceca:quali sono gli attuali assetti?

La Repubblica Ceca e uno dei Paesi Ue di maggior successo in termini di attrazione degli investimenti esteri diretti. Secondo la Banca Nazionale Ceca, dal 1993 fino a 2015, e stato registrato un importo complessivo di oltre 85 miliardi di euro di investimenti esteri diretti. L‘introduzione di incentivi agli investimenti nel 1998 ha stimolato un massiccio afflusso di investimenti esteri diretti in progetti vergini (greenfield). La repubblica Ceca ospita oltre 100mila imprese

straniere di tutte le dimensioni.

Il cambiamento della struttura degli investimenti esteri diretti mostra un nuovo trend che registra un rapido aumento del numero di progetti impegnativi nei settori della ricerca, sviluppo e servizi di supporto alle imprese. a causa delle difficoltà connesse con la rilevazione statistica degli investimenti esteri diretti delle aziende ceche, in particolare delle holding finanziarie e degli investimenti economici, si può costatare che il traino degli investimenti cechi esteri sono le grandi aziende per l’energia e le aziende di medie dimensioni che si espandono per la maggior parte in Slovacchia, in Germania e nei Paesi dell’Europa centrale ed orientale. Il gruppo energetico ceco EPH nel 2015 ha realizzato in Italia il più grande investimento comprando dal gigante energetico tedesco E.oN sette centrali elettriche. si tratta di sei centrali a gas e di una a carbone sulla terra ferma, in Sicilia ed in Sardegna.

 

Come si collocano le relazioni economiche tra Italia e Repubblica Ceca e con quali margini di crescita?

I rapporti economici ed in particolare quelli commerciali registrano uno slancio senza precedenti. Il fatturato del commercio tra i due Paesi ha raggiunto il livello record superando la soglia dei 10 miliardi di euro. Nella classifica dei piu grandi partner commerciali della repubblica Ceca, nel 2015 l’Italia si e posizionata, già per la seconda volta, al sesto posto seguendo Germania, Slovacchia, Polonia, Cina e Francia sorpassando Gran Bretagna e Austria.

Lo sviluppo dinamico dei rapporti commerciali si riflette positivamente anche nelle statistiche italiane. La repubblica

Ceca si posiziona accanto ai partner commerciali con i quali negli ultimi anni l’Italia ha sviluppato il commercio bilaterale più velocemente. E’ importante sottolineare che il volume dell’export italiano verso la repubblica Ceca rappresenta la meta dell’export italiano in Cina (nel 2015 l’Italia ha esportato merce in Cina per un valore di 10.4 miliardi di euro) e, stando alle statistiche commerciali, la repubblica Ceca e un partner più importante rispetto a Brasile, India, Messico, Australia, Corea del sud o Canada.

Consideriamo altamente promettenti per la futura collaborazione delle aziende i settori ad alto potenziale tecnologico ed innovativo, come nell’ambito delle tecnologie spaziali.

 

Come investono le aziende italiane nel Paese?

Gli investimenti delle società italiane in repubblica Ceca, nonostante un calo relativo negli ultimi anni, sono molto visibili e

comprendono una vasta gamma di settori, dal finanziario ai settori delle automotive, meccanico e agroalimentare. Nell’ambito dell’industria automobilistica, l’investimento Iveco e il più grande impiego nella repubblica

Ceca ad oggi. In questo settore possiamo altresì menzionare Fiamm, Cromodora Wheels o Brembo. Nell’ambiente ceco sono di casa UniCredit e Generali e nelle mani degli italiani c’e altresi la produzione dell’acqua minerale Mattoni e del formaggio a pasta dura prodotto dall’azienda orrero.

Oltre agli investimenti diretti le aziende italiane trovano in repubblica Ceca anche altre opportunità. Per esempio, Technip Italy costruirà a Chemopark Záluží, vicino alla città di Litvínov, una nuova unita di produzione di Polietilene per un valore di 300 milioni di euro. si tratta di una delle più alte commesse nel settore della petrolchimica realizzata ad oggi nella repubblica Ceca.

 

Quali sono le principali attività promozionali dell'Ambasciata nell'ambito dello sviluppo delle relazioni economiche e commerciali?

Ci impegniamo per intensificare il dialogo negli ambiti politici ed economici compresa la realizzazione di incontri di nostri rappresentanti ad alto livello. Nell’ambito economico e commerciale cerchiamo di motivare le aziende ceche ed italiane a collaborare.

Cerchiamo e creiamo lo spazio per realizzare incontri B2B e usiamo tutti gli strumenti a disposizione dei nostri Paesi per la promozione della collaborazione economica. L’ambasciata della Repubblica Ceca assiste e cerca

di dare il massimo supporto ai soggetti imprenditoriali cechi ed e in contatto quotidiano con tante aziende e soggetti italiani. Collabora attivamente con l’Ufficio CzechTrade di Milano e con una vasta rete di Consoli onorari per l’organizzazione di incontri imprenditoriali per i soggetti cechi in ambiti innovativi con alto livello di valore aggiunto sul territorio italiano.

In primavera abbiamo organizzato il worskhop imprenditoriale per le aziende ceche del settore dei dispositivi medici e per il prossimo autunno abbiamo programmato un incontro di aziende del settore gestione delle acque e tecnologie verdi. In programma abbiamo altresì un seminario sull’industria spaziale ed un seminario per aziende attive nell’ambito dello smaltimento di materiale radioattivo.

 

Tribuna Economica

 

(© Riproduzione riservata)

EN IT