CCIR

I TWEET

Lo sceicco Dr. Thani bin Ali Al Thani, membro della Corte di Arbitrato della Camera di Commercio Internazionale (ICC), recentemente ha sottolineato il ruolo chiave svolto dai meccanismi internazionali nella salvaguardia degli investimenti stranieri in tutto il mondo, creando regole unificate per garantire parità di trattamento senza

discriminazioni tra gli investitori stranieri e quelli nazionali. Istituito nel 1965, dalla Banca mondiale, il Centro internazionale per la risoluzione delle controversie tra investitori stranieri e il paese ospitante in materia di investimenti (ICSID). Sheikh Thani ha dichiarato che sin dal suo inizio, l'ICSID ha risolto oltre 600 casi diversi, inclusi casi da paesi arabi come Giordania, Marocco, Algeria, Libano, Oman e Yemen. La maggior parte dei paesi ha adottato politiche che attraggono e proteggono gli investimenti stranieri fornendo maggiori garanzie e incentivi, oltre a implementare principi giuridici equi ed evitare qualsiasi misura arbitraria che possa ostacolare le attività economiche. Sottolineando la situazione del Qatar riguardo a questi accordi, Sheikh Thani ha dichiarato che il Qatar ha firmato più di 50 accordi bilaterali per la salvaguardia e la protezione degli investimenti con altri paesi in tutto il mondo. Questi accordi rappresentano una garanzia di base per tutti gli investitori locali, tra cui l'Autorità di investimento del Qatar (QIA), entità economiche, società di proprietà statale e società private.    (ICE DOHA)

 

 

 

EN IT