CCIR

I TWEET

Il 25 aprile, nella provincia di Zhejiang, nella Cina orientale, è entrata in funzione la prima centrale nucleare di terza generazione al mondo, AP1000, un importantissimo riferimento nell'attuazione da parte della Cina della tecnologia avanzata, che contribuisce alla produzione di massa e all'esportazione di impianti nucleari di

terza generazione. Con l’approvazione della National Nuclear Safety Administration della Cina, 157 gruppi di combustibile sono stati caricati nel nucleo a nido d'ape del reattore N.1 250 MW della centrale nucleare di Sanmen, segnando l'inizio della prova dell'impianto, che entrerà in funzione quest'anno.

Il progetto AP1000 (AP= Advanced Passive) del reattore ad acqua pressurizzata di terza generazione è stato introdotto per la prima volta in Cina tramite la società statunitense Westinghouse Electric Corporation nel novembre 2006. Da allora, la Cina ha costruito due unità AP1000 a Sanmen e altre due unità a Haiyang, nella provincia orientale dello Shandong. L'AP1000 è la tecnologia più avanzata al mondo. È progettato per raffreddarsi autonomamente durante uno spegnimento accidentale, evitando incidenti come quelli nella centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina e nella centrale nucleare giapponese di Fukushima.

Bloomberg ha riferito che Sud Africa, India, Messico e Repubblica Ceca sono tra i paesi che stanno prendendo in considerazione il progetto e sono più propensi ad adottarlo una volta che la Cina avrà compiuto il primo decisivo passo. Ciò che è significativo per la Cina è che oltre il 55% delle strutture sono prodotte da aziende nazionali. Più di 40 produttori cinesi, tra cui Dongfang Electric e il China National Erzhong Group, hanno localizzato la loro produzione di attrezzature fondamentali come recipienti a pressione e generatori di vapore. China National Nuclear Corp ha creato la prima linea di assemblaggio del combustibile per le centrali AP1000, in grado di supportare la produzione di massa del carburante. Questi progressi hanno spianato la strada a un'ulteriore diffusione di tali strutture in Cina e in tutto il mondo.  (Ambasciata di Cina in Italia)

 

 

 

 

EN IT