La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

Invalid or Broken rss link.

Le entrate derivanti dall'industria dell'ospitalita' nel 2017 sono il miglior indicatore dei progressi realizzati dal settore turistico in Croazia. Secondo i dati pubblicati della Banca Nazionale nel corso del 2017 i villeggianti stranieri hanno portato nelle casse dello Stato 9,5 miliardi di euro, ovvero 860 milioni di euro in piu' rispetto al 2016.

Queste entrate provengono dai 16,5 milioni di turisti stranieri e dai 90 milioni di pernottamenti registrati lo scorso anno, con un aumento rispettivamente del 14 e del 12% rispetto al 2016. Una crescita annua delle entrate del 10% e' stata segnalata anche nel quarto trimestre dello scorso anno, quando sono stati incamerati 807 milioni di euro, circa 70 milioni di euro in piu', rispetto allo stesso periodo del 2016. Il turismo grazie alle condizioni esterne favorevoli e alle riforme strutturali, e' uno dei principali generatori di crescita dell'economia croata. Le entrate nel 2017 hanno superato gli 11 miliardi di euro, con una crescita del 10% che e' il miglior indicatore di quanto nell'industria dell'ospitalita' croata sia importante per l'intera economia nazionale. La quota delle entrate derivanti dal settore turistico rappresenta il 19,6% del PIL, con un aumento di 0,7 punti percentuali rispetto alla quota del 2016. (ICE ZAGABRIA)

 

 

 

EN IT