La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

RT @camcom_novara: 🌍 #Export provincia di #Novara 📈 Vendite all'#estero in aumento del +3,7% nei primi 9 mesi 2018 ✈ Ottima performance per…
#Contraffazione dell’#Euro in Italia: fenomeno in calo ma 2017 si chiude on sequestro record di monete https://t.co/v5kYGjbi06
#Cortedeiconti europea: “Investimenti in ritardo. Il settore dei #trasporti costituisce una delle basi dell’integra… https://t.co/WTfi6VKag6
Banca centrale #Cile: “Tasso d'inflazione entro il 3% nei prossimi 2 anni” https://t.co/AUhcUZN1SH

Prorogato al 31 luglio 2018 l’Accordo Abi-Associazioni dei Consumatori sulla “Sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie”.  Lo comunica l’ABI che fa il punto sul monitoraggio periodico dello strumento di sostenibilità della rate a favore famiglie coinvolte, confermando il forte impegno per rafforzare la fiducia e

contribuire a consolidare la crescita.  Realizzata a marzo 2015, la nuova moratoria per 12 mesi sulla quota capitale del proprio finanziamento – tra mutuo prima casa e credito al consumo – ha interessato fino ad ottobre 2017 già 16.642 famiglie che hanno potuto sospendere rate per un controvalore complessivo di 475 milioni di euro.

 

La maggior liquidità messa a disposizione nei 12 mesi di sospensione è stata pari a 118 milioni di euro.  L’analisi relativa alla ripartizione territoriale delle domande evidenzia che:  per le operazioni di finanziamento al consumo: Nord (35,7%), Centro (23%), Sud e Isole (41,3%);  per i mutui: Nord (49,3%), Centro (26,4%), Sud e Isole (24,3%). 

EN IT