CCIR

I TWEET

TRIBUNA ECONOMICA GOOGLE AMP

Tribuna Economica ha aderito al nuovo progetto tecnologico per editori, AMP di Google.

Dal 2 maggio, tutte le notizie pubblicate nell'edizione online di Tribuna Economica possono essere lette anche in Accelerated Mobile Pages.

Il prossimo 12 ottobre 2017 Milano ospiterà la prima edizione dell’Italian Arab Business Forum, organizzato dalla Joint Italian Arab Chamber (JIAC), in collaborazione con Promos - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, Unione delle Camere di Commercio Arabe, e

realizzato grazie al contributo di Banca Intesa. L’evento, che si svolgerà nella prestigiosa cornice di Palazzo Turati, sede della Camera di commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi (via Meravigli 7, Milano), é patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e coinvolgerà numerosi esponenti delle istituzioni, della finanza e dell’imprenditoria italiana e araba.

Tutti i Paesi Arabi aderiscono alla Joint Italian Arab Chamber e – come ricorda il Presidente della JIAC Cesare Trevisani – “molti di questi saranno rappresentati al Forum per partecipare ad un’importante giornata di confronto sulle opportunità di  investimento nei mercati arabi e nel nostro paese, per favorire una più approfondita conoscenza delle diverse culture di business e per disegnare insieme un percorso di ulteriore crescita delle relazioni economico-istituzionali italo arabe”.

Lombardia e Paesi Arabi:  scambi per quasi 5 miliardi nei primi sei mesi del 2017 sui 25 nazionali.  Cresce l’import export italiano, + 11% in un anno. Traina Milano con circa 2 miliardi di euro e una crescita del 7% rispetto allo stesso periodo del 2016.

In particolare, l’export milanese è di circa 1,7 miliardi (+5,4%). Supera i 400 milioni di esportazioni Bergamo. Seguono Brescia con 373 milioni e Monza e Brianza con 354. Nell’import dopo Milano che supera i 300 milioni vengono Pavia con 240 milioni e Mantova con 189. I maggiori partner commerciali lombardi tra questi Paesi sono: nell’export Emirati Arabi Uniti con 780 milioni (+3,2%), Arabia Saudita con 670 milioni (+9,8%) ed Egitto con 574 (+47,9%). Nell’import superano i 200 milioni Arabia Saudita e Tunisia.

I macchinari rappresentano oltre un terzo delle esportazioni lombarde, i metalli il 15% e gli apparecchi elettrici il 10%. Bene anche chimica (9% del totale) e l’abbigliamento (9%, +10,7%). Prodotti chimici (26%) e dell’estrazione (20%) i più importati. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi su dati Istat al secondo trimestre 2017 e 2016 relativi all’interscambio con Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Comore, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Gibuti, Giordania, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Qatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Yemen.

 

 

EN IT