CCIR

I TWEET

TRIBUNA ECONOMICA GOOGLE AMP

Tribuna Economica ha aderito al nuovo progetto tecnologico per editori, AMP di Google.

Dal 2 maggio, tutte le notizie pubblicate nell'edizione online di Tribuna Economica possono essere lette anche in Accelerated Mobile Pages.

Le foreste sono indispensabili per la lotta al cambiamento climatico. Il Parlamento vuole assicurarsi che tutti gli Stati membri le proteggano e conservino.  Nell’Unione europea ci sono 182 milioni di ettari di foreste. Le foreste coprono il 43% delle terre nell’Unione europea. Il 70% delle aree forestali si trova in sette paesi:

Italia, Finlandia, Francia, Germania, Polonia, Spagna e Svezia. Tuttavia la percentuale di foreste e la superficie delle aree forestali rispetto alla superficie totale del paese variano da paese a paese.

Perché le foreste sono così importanti?   Le foreste sono indispensabili all’ecosistema. Prima di tutto proteggono il suolo dall’erosione. Sono inoltre parte integrante del ciclo dell’acqua, forniscono l’habitat di molte specie viventi e regolano il clima locale. Assorbendo l’anidride carbonica dall’atmosfera le foreste sono fondamentali per la lotta al cambiamento climatico globale.

Che cos’è la LULUCF?  LULUCF è l’acronimo dell’espressione inglese Land Use, Land Use Change and Forestry, in italiano uso del suolo, cambiamenti di uso del suolo e silvicoltura. Riguarda le terre forestali e agricole e le terre il cui uso è cambiato da o verso uno di questi due utilizzi. Si tratta di un settore che può emettere gas serra ma anche ridurre il biossido di carbonio (CO2 o anidride carbonica) presente nell’atmosfera. Le emissioni di CO2 derivano dal cambiamento nell’uso del suolo - da foresta a terreno arabile, ad esempio- dalla deforestazione e dall’agricoltura.

La riduzione deriva dal fatto che le foreste attraverso la fotosintesi assorbono anidride carbonica. Le foreste nell’UE assorbono l’equivalente del 10.9% di tutti i gas serra emessi ogni anno.

Qual è la proposta del Parlamento europeo?  I deputati vogliono evitare ulteriori emissioni causate dalla deforestazione. Per questo vogliono introdurre un obbligo per ogni Stato membro di compensare i cambiamenti nell’uso del suolo con il miglioramento o l’aumento della loro copertura forestale. In pratica nuove foreste dovrebbero controbilanciare la deforestazione. Il regolamento proposto è in linea con l’accordo di Parigi e stabilisce un quadro normativo dal 2021 in avanti per questo bilanciamento delle emissioni.

Gli sforzi dell’Europa per tagliare le emissioni di gas serra.  Ci sono attualmente tre progetti di legge in discussione per il raggiungimento degli impegni presi dall’UE con gli accordi di Parigi sul clima. Uno è la revisione del sistema di scambio di quote di emissione dell'UE, che si occupa delle emissioni dell’industria. Il secondo è il regolamento sulla condivisione degli sforzi (il cosiddetto “effort sharing”). Il terzo è appunto la LULUFC, il regolamento sull’uso del suolo, cambiamenti di uso del suolo e silvicoltura.

 

 

EN IT